Notizie dal mondo
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Giuseppe Sisinni (del 01/09/2008 @ 20:54:13, in Gossip, letto 1744 volte)
Foto Vogue India
 
Una vecchia donna sdentata tiene in braccio un bambino che indossa sopra ai vestiti un bavaglino di Fendi (prezzo al dettaglio, circa 100 dollari).

Una famiglia di tre persone su una moto che si reca come ogni giorno al posto di lavoro, la madre seduta sul sellino nel tipico modo indiano sembra uguale a tante altre migliaia di donne ad eccezione del fatto che tiene in mano una borsa di Hermès Birkin.
Costa più di 10.000 dollari, se si riesce a trovarne una.

In un'altra immagine, un uomo scalzo regge un ombrello Burberry del costo di circa 200 dollari.

Benvenuti nella nuova India, almeno quella vista da Vogue.

L'edizione del mese di agosto di Vogue India ha pubblicato un supplemento di 16 pagine mettendo in mostra borse portate come gioielli, e ombrelli status-symbol; i modelli delle immagini non erano le stelle del momento o le persone più ricche della società indiana, tutta gente che effettivamente può permettersi questi articoli di lusso, bensì rappresentanti della gente comune.

Senza alcuna sorpresa, in India non tutti si sono divertiti.

Kanika Gahlaut, editorialista del Mail Today, ha affermato che il servizio è stato "non solo di cattivo gusto ma oltremodo offensivo. Non c'è nulla di divertente nel mettere un poveraccio in una capanna di fango vestito con capi di abbigliamento disegnati da Alexander McQueen.
Qui, negli ultimi dieci anni, migliaia di agricoltori si sono suicidati per i debiti che non riuscivano a restituire".

Secondi i dati della Banca Mondiale pubblicati la scorsa settimana, in India ci sono 455 milioni di persone, quasi la metà della popolazione, che vivono con poco più di un dollaro al giorno. Ma, come ogni esportatore di beni di lusso ben informato sa, l'India ha anche classi sociali in rapida crescita per quanto riguarda la ricchezza, fattore che rende il paese tra i più interessanti per la vendita di prodotti di fascia alta.

La contrapposizione tra povertà e ricchezza crescente provoca un atroce dilemma per i produttori di beni di lusso che vogliono sbarcare in India: come si può vendere una borsetta da 1000 dollari in un paese in cui la maggior parte delle persone non riuscirà mai ad accumulare tale somma di denaro nella propria vita, e molti altri fanno la fame?
La risposta non è semplice, anche se l'approccio di Vogue non può essere la strada da percorrere.

Foto Vogue India

Vogue reagisce alle critiche attraverso Priya Tanna, editor di Vogue India: "Attenzione. Vogue concretizza il potere della moda e la moda non è più un privilegio della gente ricca. Inoltre non si può prendere troppo sul serio la moda: noi non abbiamo fatto dichiarazioni politiche nè vogliamo salvare il mondo".


Liberamente tradotto da "The New York Times"
Autore Heather Timmons
 
di Giuseppe Sisinni (del 24/07/2008 @ 13:42:13, in Gossip, letto 1419 volte)
Max Mosley, il boss della Formula Uno, ha vinto la causa di risarcimento danni nei confronti di News of The World dopo che il giudice ha stabilito che non vi era "alcuna prova" che egli aveva partecipato ad un'orgia a tema nazista.
Il giudice Eady dell'Alta Corte di Londra ha deciso che al Presidente della FIA spettano 60.000 sterline (circa 90.000 euro) quale risarcimento danni per violazione della privacy, ed è un record nei casi decisi da un giudice.

Il tabloid inglese aveva sostenuto che il figlio del leader fascista al tempo della guerra, Sir Oswald Mosley, aveva sviluppato una dipendenza malsana al sadomasochismo, riuscendo a spendere 75.000 sterline in un anno per orge violente. Inoltre aveva aggiunto che una di queste orge, segretamente registrata il 28 marzo 2008, aveva un tema nazista.

Tuttavia, il giudice Eady ha dato ragione a Mosley sul fatto che il giornale aveva incautamente ignorato il suo diritto alla privacy ed era unicamente interessato ad ottenere il materiale da pubblicare in esclusiva la storia e il video di accompagnamento, che ha procurato al suo sito web un'impennata di contatti.

Annunciando il risarcimento danni, il giudice ha detto: "Ho deciso che il ricorrente ha subito una violazione della propria privacy in relazione ad attività sessuali, anche se non convenzionali, esercitate tra adulti consenzienti in una proprietà privata".

"Non vi era alcuna prova del fatto che la riunione del 28 marzo 2008 aveva i connotati di emanazione del comportamento nazista o di adozione di uno dei suoi atteggiamenti. Il fatto non sussiste. Non ci sono prove sul fatto che i partecipanti hanno schernito le vittime dell'Olocausto".

Il giudice ha anche respinto la tesi del giornale affermando che non vi era alcun interesse pubblico o di difesa per registrare la riunione. "C'è stato bondage, percosse e dominazione, che sembrano essere tipiche di un comportamento sadomaso. Ma non c'era alcun interesse pubblico o altra giustificazione per la registrazione clandestina, per la pubblicazione dei risultati e delle fotografie, o per l'immissione di estratti video sul sito web di News of the World, e tutto questo su vasta scala.

"Certo, capisco che tale comportamento è visto da alcune persone con avversione o disapprovazione morale, ma alla luce delle moderno diritto la giurisprudenza non fornisce alcuna giustificazione per l'intrusione nella privacy personale del ricorrente".

Il giudice ha respinto la richiesta di Mosley per ottenere una punizione esemplare, in quanto non era legittima in questo caso. Tuttavia, ha aggiunto che nessun risarcimento danni potrebbe compensare integralmente Mosley per il danno subito con la diffusione della notizia.
Ma alla fine ha quantificato il danno in 60.000 sterline che è il nuovo record di risarcimento per violazione della privacy deciso da un giudice; il precedente era di 14.600 sterline assegnato a Catherine Zeta-Jones e Michel Douglas per l'uso inappropriato delle immagini del loro matrimonio.

Liberamente tradotto da "Time online"
Autore Frances Gibb and David Byers
 
di Giuseppe Sisinni (del 14/07/2008 @ 11:03:42, in Gossip, letto 1815 volte)
Miss Venezuela è stata incoronata Miss Universo 2008. Il concorso si è svolto a Nha Trang, in Vietnam e Dayana Mendoza, che ha vinto tra le 80 partecipanti, ha ricevuto la corona dalle mani di Miss Universo in carica, la giapponese Riyo Mori.

La reazione di Miss Universo 2008 all'annuncio della vittoria
La reazione di Miss Universo all'annuncio della vittoria
Fonte: Greg Harbaugh / AFP/Getty Images


Miss Venezuela, 22 anni, ha battuto sul filo di lana Miss Colombia, mentre anche quest'anno Miss USA è caduta inciampando nel suo abito da sera.

Durante l'intervista con i giudici di gara, Dayana, alla domanda: "La vita è più facile per un uomo o per una donna?" ha risposto: "Gli uomini pensano che la strada più breve per raggiungere un punto sia quella diritta, le donne sanno che la strada più breve viaggia sulle curve".

Liberamente tradotto da "Los Angeles Time"
Autore Associated Press
 
di Giuseppe Sisinni (del 13/07/2008 @ 11:31:28, in Gossip, letto 1975 volte)
Jessica Simpson, a bella attrice e cantante statunitense, ancora poco conosciuta in Italia, ha scatenato le ire dei vegetariani e degli animalisti. Si è fatta fotografrare al suo arrivo all'aeroporto di Los Angeles con indosso una maglietta recante la scritta "Real Girls eat meat" (le ragazze vere mangiano carne).

Jessica Simpson

Fonte immagine:
Justjared


PETA, l'organizzazione per il trattamento etico degli animali, si è limitata a ribattere che solo le ragazze stupide mangiano carne motivando la propria affermazione con un elenco di motivi per cui mangiare carne fa male alla salute umana e, ovviamente, a quella degli animali. Altri siti di ispirazione animalista-vegetariana sono andati oltre proponendo il boicottaggio di siti che vendono magliette e promuovendo premi a favore di quelle celebrità che indosseranno magliette pro-vegetariani.

Pamela Anderson, convinta sostenitrice di PETA, durante un'intervista in una radio australiana ha tenuto a precisare la sua posizione sul caso. L'affermazione è abbastanza pesante: "Penso che lei è una puttana. Attualmente ancora non ho capito se si riferisce al cibo o agli uomini".
 
Pagine: 1


Altre notizie a cura di http://www.wikio.it




Cerca per parola chiave